“Restart-Consenso” seconda Assemblea Nazionale degli Amministratori locali

“Restart-Consenso” seconda Assemblea Nazionale degli Amministratori locali

Eventi in Programma ! 23 Sep 2016
    Roma, Italia
    08:00 AM - 05:00 PM
    This event is passed

    “Restart-Consenso” seconda Assemblea Nazionale degli Amministratori locali

    Elezione diretta del Capo dello Stato, macro regioni sul modello tedesco, enti intermedi per la gestione dei servizi di rete e più potere ai sindaci”. Gli amministratori degli enti locali di Forza Italia hanno le idee chiare sull’ Italia del futuro e ripartono dal protagonismo dei sindaci sul territorio. Presentata alla sede dell’Anci dal Coordinatore nazionale degli enti locali di Forza Italia, Marcello Fiori, con Roberto Pella (vice presidente Anci), Guido Castelli (Presidente Fondazione Ifel), Osvaldo Napoli (Presidente Ancitel), Massimo Mallegni (Sindaco di Pietrasanta e vice presidente AICCRE) e Debora Pantana (consigliere comunale di Macerata) la prossima assemblea in programma il 23 settembre a Roma a cui parteciperanno gli amministratori (sindaci, consiglieri comunali e regionali) di Forza Italia “eletti dai cittadini”. L’ obiettivo è “restart”, come recita lo slogan. “Ripartire da chi vive tutti i giorni i problemi dei cittadini e che ha dimostrato di avere capacità e competenze nella gestione della propria città. – ha spiegato Fiori – “Gli amministratori locali sono la vera classe dirigente dell’Italia: si sono misurati con il voto, hanno presentato ai cittadini idee e progetti ed hanno ottenuto il consenso e affrontano ogni giorno problemi reali e spesso drammatici. Gli amministratori di Forza Italia non sono affatto contro le riforme ma hanno ben chiara un’altra idea dell’ Italia fondata sull’esperienza e sulla conoscenza quotidiana del territorio”.

    I comuni italiani sono quelli che hanno pagato di più lo sforzo “fin qui sterile” della cosiddetta spending review: tra il 2011 ed il 2015 la riduzione della spesa dei comuni è stata del del 15% mentre quella dello stato centrale soltanto del 3%. Noi vogliamo un’Italia ordinata, efficiente, con minori costi della politica e migliori servizi a cittadini”. Gli amministratori di Forza Italia denunciano che con “questa riforma costituzionale sarà il governo centrale ad applicare le tasse con i sindaci che diventeranno solo dei gabellieri. “Renzi – spiegano – ha tradito i sindaci d’Italia”. Gli amministratori locali di Forza Italia puntano a riconquistare gli 8 milioni di elettori disillusi che si sono rifugiati nell’astensionismo in questi anni: “i sindaci e gli amministratori locali insieme al Presidente Silvio Berlusconi – ha concluso Fiori – sono il valore aggiunto di Forza Italia e la rete di consenso da cui ripartire. Per dare una speranza e un futuro all’Italia”.

    ROMA, 27 LUGLIO 2016, SEDE NAZIONALE ANCI: CONFERENZA STAMPA PRESENTAZIONE RESTART-CONSENSO